Perrucci, Andrea

Authority

  • Tipologia: Persona Fisica
  • Date di esistenza: 1651-1704
  • Attività: Drammaturgo, poeta
  • Storia: Vive a Napoli, dove è poeta del teatro degli Armonici di S. Bartolomeo, divenendo tra i primi cultori del melodramma nella città partenopea. Produce anche nel campo del teatro religioso, ad esempio “Il convitato di pietra” (1678), ispirato dalla figura di Don Giovanni. Sua opera drammaturgica più fortunata è “Il vero lume tra l'ombre, overo la spelonca arricchita per la nascita del Verbo incarnato” (1698), nota anche come “Cantata dei pastori”, di grande successo nei teatri popolari. Oltre che poesie in lingua, in latino e in vari dialetti meridionali, scrive il trattato teorico “Dell'arte rappresentativa, premeditata e all'improvviso” (1699).
  • Fonti (vedi legenda): 3; 8
  • Ultimo aggiornamento: 2012-05-03

Risorse collegate in archivio