Pascarella, Cesare

Authority

  • Tipologia: Persona Fisica
  • Date di esistenza: 1858-1940
  • Attività: Poeta, pittore
  • Storia: Introdotto nell’ambiente letterario romano dagli amici D’Annunzio e Scarfoglio, collabora a periodici come “Il Fanfulla della Domenica” e “Cronaca bizantina”. È autore di poesie in dialetto romanesco, nelle quali inserisce temi della mentalità e dello spirito popolare capitolino, progettando anche una “Storia nostra” (da Roma antica all’Unità), rimasta incompiuta coi suoi 267 componimenti sui 350 previsti. Nel 1930 diviene accademico d’Italia. Scrive gruppi di sonetti come “Er morto de campagna” (1881), “La serenata” (1882), “Er fattaccio” (1884), “Villa Gloria” (1886), “La scoperta de l’America” (1894).
  • Fonti (vedi legenda): 3; 4: Nadia Cannata, "Dizionario biografico degli scrittori italiani", Bologna, Zanichelli, 1997, p. 169; “Le Garzantine. Letteratura”, t. 2, “P-Z”, Milano, Corriere della sera-Garzanti, 2006, p. 779; http://it.wikipedia.org/wiki/Cesare_Pascarella; 8
  • Ultimo aggiornamento: 2012-05-03

Risorse collegate in archivio