Pallavicino, Pietro Sforza

Authority

  • Tipologia: Persona Fisica
  • Date di esistenza: 1607-1667
  • Attività: Trattatista
  • Storia: Diviene gesuita nel 1637, e dal 1639 insegna filosofia e poi teologia al Collegio Romano. Nominato cardinale nel 1659 da Alessandro VII, scrive numerose opere letterarie, teologiche, storiche. Notevoli sono “Del bene” (1644), riguardante i problemi della conoscenza, e le “Considerazioni sopra l'arte dello stile e del dialogo” (1646), incentrate sull’estetica. La sua notorietà è legata soprattutto all'“Istoria del concilio di Trento” (1656‐57; 2a ed. 1664), risposta all'analogo testo di P. Sarpi, in cui il carattere apologetico è però bilanciato dall'accuratezza delle fonti.
  • Fonti (vedi legenda): 3; 4: Nadia Cannata, "Dizionario biografico degli scrittori italiani", Bologna, Zanichelli, 1997, p. 166; 8
  • Ultimo aggiornamento: 2012-05-03

Risorse collegate in archivio