Matteotti, Giacomo

Authority

  • Tipologia: Persona Fisica
  • Date di esistenza: 1885-1924
  • Attività: Politico
  • Storia: Dal 1910 è esponente della corrente riformista del Partito socialista, venendo eletto alla Camera nel 1919, 1921 e 1924. Come parlamentare sostiene la riforma agraria e la polemica antiprotezionistica, maturando nel contempo un forte antifascismo. Nel 1922 è eletto segretario del neonato Partito socialista unitario. Il 30 maggio 1924 pronuncia alla Camera un famoso discorso sulle violenze e i brogli commessi dai fascisti nella recente campagna elettorale; il 10 giugno successivo viene aggredito e rapito da sicarî fascisti, e il suo cadavere è ritrovato due mesi più tardi. Il delitto provoca la crisi politico‐istituzionale culminata nella secessione dell’Aventino, che però non ferma l’ascesa della dittatura.
  • Fonti (vedi legenda): 3; 8
  • Ultimo aggiornamento: 2012-05-03

Risorse collegate in archivio