Anile, Antonino

Authority

  • Tipologia: Persona Fisica
  • Date di esistenza: 1869-1943
  • Qualifica: Uomo politico, scienziato, poeta.
  • Attività: Uomo politico, scienziato, poeta.
  • Storia: Nasce a Pizzo di Calabria (Catanzaro). Studia medicina a Napoli, laureandosi nel 1894 e prendendo la docenza di anatomia nel 1904. In seguito, passa a insegnare anatomia artistica all’Accademia di Belle Arti, prima a Napoli e poi a Roma. Scrive saggi di anatomia umana, pubblica ricerche scientifiche di carattere medico, tratta dell’anatomia dell’arte (in particolare a proposito di Leonardo da Vinci). Si occupa anche di poesia: “Bellezza e varietà delle cose” è il volume di versi pubblicato nel 1935. Deputato del Partito popolare dal 1919, porta nell’ impegno politico le sue idee di cattolico e si occupa in particolare di temi pedagogici e di riforma della scuola (si veda “Lo Stato e la scuola”, Firenze, 1924); diventato Ministro della pubblica istruzione nel 1922, abbandona presto la carica per contrasti con il regime fascista. Eletto deputato nuovamente nel 1924, nel 1925 firma il manifesto di Croce di risposta al Manifesto degli intellettuali fascisti. Tuttavia, non condivide l’opposizione netta del Partito popolare al fascismo e, alla fine del 1925, fuoriesce dal suo partito, dichiarando nel 1926 di accettare il regime fascista. Termina così la sua carriera politica, conducendo successivamente una vita dedita esclusivamente agli studi. Muore a Raiano d’Aquila.
  • Fonti (vedi legenda): 8, 9
  • Ultimo aggiornamento: 2008-02-14

Risorse collegate in archivio