Aniante, Antonio

Authority

  • Tipologia: Persona Fisica
  • Date di esistenza: 1900-1983
  • Qualifica: Scrittore e commediografo.
  • Attività: Scrittore e commediografo.
  • Storia: Pseudonimo di Antonio Rapisarda. Nasce a Viagrande (Catania); esordisce nell’ambiente romano del Teatro degli indipendenti di Anton Giulio Bragaglia con una commedia, “Gelsomino d’Arabia”, nel 1926. Altre sue commedie sono “Bob-Taft” e “La femmina del toro” (entrambe del 1927); “Carmen Darling” (1929); “Carmen 1930” (1930). Collabora alla rivista «900» di Bontempelli. Per ragioni culturali e politiche, si stabilisce poi in Francia, dove pubblica molte opere e nel 1938 vince un premio letterario con il volume “Vie et aventures de Marco Polo”. Tra le sue pubblicazioni, “Ultime notti di Taormina” (1930) e “Ricordi di un giovane troppo presto invecchiatosi” (1939). L’ultimo libro si intitola “La fin du monde” (1950), storia della sua vita artistica e politica, contenente inediti risalenti al periodo fascista. Muore a Ventimiglia.
  • Fonti (vedi legenda): 8, 9, 7
  • Ultimo aggiornamento: 2014-02-17

Risorse collegate in archivio